Login



Don't you have an account? Register to join the fanclub and GGM newsletter, it's free! Non hai ancora un account? Registrati per unirti al fanclub e alla GGM newsletter, è gratis!

Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
SUPERSONIC BLUES MACHINE – “CALIFORNISOUL” PDF Stampa E-mail
Scritto da Andrea   
Martedì 28 Novembre 2017 20:43

ENG - The blues "machine" started up again!!

One year apart from their first work in studio titled "West of Flushing, South of Frisco", the trio Fabrizio Grossi, Lance Lopez And Kenny Aronoff is back in studio for the recording of the second album, and this time this blues machine is a supersonic machine for real, the Supersonic Blues Machine!!

Full of californian tipical sounds, "Californisoul" present to the public and connoisseurs of good music as the album of the definitive consacration of the band, an album to listen to when you drive on the famous american West Coast, a blues full of infinite emotions that brings you on a 67 convertible Mustang, sun in your face, wind in the hair and music at full volume!! This album gets beyond the blues sounds, because in some tunes it blends with soul giving you goosebumps, making reach the trio an artistic maturity already from the first notes of the album.

The line up of the band is composed by the great creativity and groove of our mythical Fabrizio, author of the majority of the lyrics, and the voice and guitar talent of Lance Lopez and the rock timing of Kenny, aggressive and at the same time worldwide refined drummer.

Like in their previous work there are illustrious collaborations to express the californian sound at its best: Billy Gibbons, Eric Gales, Robben Ford, Walter Trout, and this time, the ice on the cake, our dear Mr. Steve Lukather!!

So, blues lovers, followers of these sacred monsters, we invite you to buy this masterpiece, really unique in its genre, through the band's official digital channel, or make a present to yourself with the physical cd or double vinyl for real collectors, released in stores last 20 October.

Californisoul starts with the guitar notes of Lance in "I Am Done Missing You" and the link bass-drums of a rhythm section that will make a skyscrape shake! Entertaining choirs in the chorus and a melodic guitar solo makes the rest, in the perfect opening track. With this tune the band wants to warn the listener: "Hey man, this is an album for real tough people, where the blues rule the scene, and if you're not ready ...., then forget it!".

The album continues with "Somebody's Fool". The track offers the first collaboration of the album, His Majesty Robben Ford in a rock-blues fearfully energic, where his biting solo, throws us to the ground at every single note. Another time, if it's necessary, let's bow to who grew up with bread and blues and then spread the word!

Next is "Love": perfect lyrics, enthralling rhythm, contagious chorus that makes us jump and dance like we didn't for a long time.

Now is "Broken Heart", a very hard rock sounding song, without leaving the blues path, with the participation of Billy Gibbons, lead guitarist and singer of ZZ Top.

Aronoff's kick and snare and then we're on "Bad Boys". Here, Fabrizio's bass line get in your throath while the guitar riff brings the listener to the choir that comes out with all its strenght in perfect soul style.

The sixth tune is "Elevate" and has the extraordinary participation of the american rock-blues guitarist Eric Gales: a very Hendrix sounding, a fearfully rhythm sense, refinement in the final part of the track, where the notes of his guitar ties perfectly with the choirs well engineered by the trio.

In a breath we arrive at "The One", one of track most soul contaminated of the entire album. A very particular mid-tempo blues, with a sound in the chorus that recalls the cowbells of samba-latin made in Santana. An amazing and interesting track.

Finally we arrive at "Hard Times". Percussion, voice and bass are the beginning of a storm! Pure blues excellence with the appereance of the guitar of our brother Mr. Steve "Luke" Lukather! All the notes at the right place, without exagerating, Luke take the scene doing what he knows, making us astonished once again with his immense talent! A guitar solo at the end that leave you breath-taking, a sound that you can recognize from a long distance .... undisputed trademark over time, the Luke-sound continues to make go crazy all good music lovers.

After the storm there is "Cry", a real blues ballad, an ideal spot for Lance Lopez, an all round musician, musically and as an interpreter.

"The Stranger" is the tenth song of the album with a funk-blues groove and the great presence of Fabrizio-Kenny rhythm section, the real sound machine, with breathtaking breaks.

"What's Wrong" is a melodic and refined blues with the warm voice and guitar of the american blues guitarist Walter Trout, famous on the international music scene for winning recently two Blues Music Awards.

"Thank You" is a blaze of rock-blues with horns, choirs, and guitar solos that won't leave without breath till the last track of the album, "This is Love" that recalls the guitar groove and choirs of the opening song "I am Done Missing You", introducing a contaminated rhythm of genres like ska-reggae.

A full circle that closes, that finds a perfect and harmonious ending tightening with the idea of the album itself.

Listening to this masterpiece we got the idea of being in front of a band formed by real friends, that didn't listen to anything or anyone and they played for themselves, for the joy of making some serious music for real, first of all to enjoy their taste of superlative musicians and at the same time our ears, privileged listeners! All this gave us "Californisoul", an album to be played in loop, to appreciate track after track, day by day, without any rush, trying to find every nuances hiding in the folds of a blues without borders and full of contaminations of every genre.

After the european tour, that ended a few months ago, our biggest desire is to have the chance to hear the songs of "Californisoul" live, perhaps in all italian show, to meet these fantastic bad boys!!

Welcome back Supersonic Blues Machine, welcome back!!!

 

For more information visit:

www.supersonicblues.com

 

Andrea

GGM Studios Staff

 

www.ggmstudios.com

_____________________

ITA - La “Macchina” del blues  si è rimessa in moto!!

A distanza di poco più di un anno dal primo lavoro intitolato “West Of Flushing, South Of Frisco”, il trio Fabrizio Grossi, Lance Lopez e Kenny Aronoff è tornato in studio di registrazione per lavorare al secondo album e questa volta la macchina del blues è davvero una macchina supersonica, la Supersonic Blues Machine!! Intriso di sonorità tipicamente californiane, “Californisoul” si presenta al grande pubblico e agli intenditori di buona musica come l’album della definitiva consacrazione della band, il disco da ascoltare mentre si percorre la famosissima West Coast americana, il blues carico di infinite emozioni che ti accompagna a bordo di una Mustang cabrio del ’67, sole in faccia, vento tra i capelli e musica a palla!! In questo album però si va oltre alle sonorità blues, perché il blues sembra fondersi in alcuni pezzi al soul in un tutt’uno da pelle d’oca, facendo raggiungere al suddetto trio quella maturità artistica che si può notare già dalle prime note del disco stesso.

La line up quindi si fonda sulla creatività ed il groove del nostro mitico Fabrizio, autore della maggior parte dei testi al quale si affiancano la voce e la talentuosa chitarra di Lance e il rock timing di Kenny, aggressivo ad allo stesso tempo raffinato batterista di fama mondiale.

Come nel precedente lavoro la Band si avvale di illustrissime collaborazioni per esprimere il meglio del meglio del sound californiano: Billy Gibbons, Eric Gales, Robben Ford, Walter Trout e questa volta la ciliegina sulla torta, il nostro carissimo Mr. Steve Lukather!!

Quindi, amanti del blues sanguigno, seguaci di questi mostri sacri, vi invitiamo ad acquistare questo capolavoro veramente unico nel suo genere tramite i canali ufficiali digitali della band o regalandovi la copia fisica in cd o doppio vinile per veri collezionisti, usciti nei negozi lo scorso 20 Ottobre.

Californisoul prende avvio con le note di chitarra di Lance in “I Am Done Missing You” e l’incastro basso-batteria di una sezione ritmica da far tremare i grattacieli! Cori coinvolgenti nel ritornello  e un solo melodico di chitarra poi fanno il resto, nella track d’apertura perfetta. Con questo brano la band sembra voler avvertire l’ascoltatore fin da subito dicendo: “Hey man, questo è un disco per veri duri, dove il vero blues la fa da padrone e se non sei pronto a metterti in discussione …. beh, allora lascia perdere!”.

L’album prosegue poi con Somebody’s Fool. La traccia propone la prima collaborazione del disco, sua Maestà Robben Ford in un rock blues paurosamente energico dove il solo graffiante di Robben ci stende ad ogni singola nota. Ancora una volta, sempre che ce ne fosse bisogno, inchiniamoci a chi è cresciuto a pane e blues ed ha poi diffuso il verbo!

Arriviamo poi a Love: testo azzeccato, ritmica trascinante, ritornello contagiante che ci fa schizzare in piedi a ballare come non facevamo ormai da tempo.

E’ il momento di Broken Heart, song dalle sfumature molto hard rock, senza mai abbandonare il sentiero blues, che vede protagonista la mitica chitarra di Billy F. Gibbons, chitarra principale e voce solista dei mitici ZZ Top.

Cassa e rullante di Aronoff e ci si butta su Bad Boys. Qui la linea di basso di Fabrizio sale in gola mentre il riff di chitarra accompagna l’ascoltatore sino al coro che esce con tutta la sua forza in perfetto stile soul.

Il sesto brano si intitola Elevate e vede la straordinaria partecipazione del chitarrista rock-blues americano Eric Gales: sonorità molto Hendrixiane, senso della ritmica spaventosa, raffinatezza nella parte finale della traccia dove le note della sua chitarra si incastrano perfettamente ai cori ben architettati dal trio.

Tutto d’un fiato si giunge poi a The One una delle tracce più contaminate dal soul dell’intero disco. Una mid-tempo blues molto particolare, con delle sonorità nel ritornello che riportano persino ai campanacci del samba-latin made in Santana. Traccia davvero sorprendente ed interessante.

Arriviamo finalmente a Hard Times. Percussioni, voce e basso sono l’incipit che precede la tempesta! Il blues per eccellenza che si fa sound allo stato puro con l’entrata in scena della chitarra del nostro fratello Mr. Steve “Luke” Lukather! Mai una nota fuori posto, mai sopra le righe, mai scontato, Luke si prende l’intera scena facendo solo quello che lui sa fare, e cioè facendoci stupire ancora una volta con il suo talento innato! Solo di chitarra nel finale che ti lascia senza fiato, sound riconoscibile a km di distanza …… marchio di fabbrica indiscusso nel tempo, il Luke-sound continua a far impazzire tutti gli amanti della buona musica.

Passata la tormenta di giunge a Cry, alla blues ballad per eccellenza, lo spot ideale per Lance Lopez un musicista a tuttotondo, completo sia sotto l’aspetto musicale che dell’interpretazione.

The Stranger è il decimo brano del disco e ritorna su un assetto più funk-blues dove a farla da padrona ritorna ad essere la stratosferica base ritmica Fabrizio-Kenny, la vera sound machine, il tutto condito da stacchi mozzafiato.

What’s Wrong è un blues raffinato e melodico che porta alla ribalta la calda voce e la chitarra del chitarrista blues americano Walter Trout, noto sulla scena internazionale musicale per aver vinto recentemente due Blues Music Awards.

Thank You è un tripudio di rock blues con fiati, cori e soli di chitarra che sembrano non lasciarci alcun respiro fino ad arrivare all’ultimo brano, This Is Love che riprende il groove di chitarra ed i cori del brano di apertura I Am Done Missing You, introducendo una ritmica contaminata da generi quali lo ska-reggae.

Un cerchio quindi che si chiude, che trova un finale perfetto ed armonioso incastrandosi con l’incipit del disco stesso.

L’idea che ci siamo fatti ascoltando questo capolavoro è di essere di fronte ad una band composta da veri amici, che per una volta tanto se ne sono fregati di tutto e tutti ed hanno suonato per se stessi, per il gusto di tornare a fare musica seria per davvero, per divertire prima di tutto i loro palati di musicisti sopraffini e allo stesso tempo le orecchie di tutti noi, ascoltatori privilegiati! Il connubio di intenti ci ha regalato Californisoul, un disco da ascoltare in loop, da apprezzare brano dopo brano, giorno dopo giorno senza fretta alcuna, cercando invece di coglierne tutte le sfaccettature che si nascondono tra le pieghe di un blues senza confini e ricco di contaminazioni di ogni genere.

Dopo il tour europeo, conclusosi alcuni mesi fa, il nostro desiderio più grande resta quello di poter ascoltare i brani di Californisoul dal vivo, magari in occasione di uno show tutto italiano per poterci coccolare questi fantastici ragazzacci!!

Bentornata Supersonic Blues Machine, Bentornata!!!

 

For more information visit:

www.supersonicblues.com

 

Andrea

GGM Studios Staff

Ultimo aggiornamento Giovedì 30 Novembre 2017 20:19
 

Mp3 Player

Visit Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter