Login



Don't you have an account? Register to join the fanclub and GGM newsletter, it's free! Non hai ancora un account? Registrati per unirti al fanclub e alla GGM newsletter, è gratis!

Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates
STEVE PORCARO “SOMEDAY/SOMEHOW” REVIEW PDF Stampa E-mail
Scritto da Andrea   
Mercoledì 27 Aprile 2016 21:19

ENG – STEVE PORCARO “SOMEDAY/SOMEHOW” REVIEW – 2016

Someday / Somehow Track Listing

1.     Ready Or Not

2.     Loved By A Fool

3.     Someday / Somehow

4.     Swing Street

5.     She’s So Shy

6.     Back To You

7.     Face Of A Girl

8.     To No One

9.     Makeup

10.   She’s The One

11.   Night Of Our Own

12.   Painting By Numbers

13.   More Than I Can Take

 

Finally the time has come to tell the story about another great chapter of Toto Legacy, precisely, this time about the Porcaro family! Yes, "Porcaro", a trusted last name, a trademark, one that makes you thrilled just hearing it, a call for all musicians and lovers of good music. It is now the moment to talk about a new page of the history, beginned in the year 1979, of the great Steve Porcaro, one of the most appreciated musicians of the entire planet. First of all Steve is a "piano and keyboard player" out of the ordinary, a mix of undisputed elegance and technique, "the Wizard of the synth", as told in the 80's during the most successfull years of "the Band". Second, he is a "musician", one of those difficult to find these days. A musician that can play pop-rock, blues, jazz, and compose important soundtracks. This is what he's been doing all these years, also during his pause from Toto, he continued to write and compose for numerous artists, movies and tv shows soundtracks, and naturally he did not stop his creativity to compose his solo music. Yes, because this album that came up one bit at a time, brick over brick, growing from season to season influenced by Steve's moods. Third, Steve Porcaro is an "extraordinary person", always kind and of an undisputed elegance, a sign that distinguishes all the Porcaro family. They all supported Mike, his brother in the darkest moments and they had the strenght and the courage of giving a new lifeblood to the Band in a particular time, with the goal of getting Toto back on the stage honoring the mythical Mike supporting the fondation created for the research against SLA. A place for Mike and Jeff in this album there will be for sure. This is Steve Porcaro.

Ourselves of the GGM Studios, we had the honor and pleasure to meet him last February here in Italy, during Toto 2016 european tour, and we read in his eyes the emotion for his first solo album release.

He told us that the project came from a long time ago, with a few songs written for Toto in the 80's and never completed for their albums, project suspended for a while, and then with motivation from family and friends that always supported Steve with this idea. It surely is a mature album, stories that ties together, pure emotions ! The album produced by Steve Porcaro and co-produced by his friend Michael Sherwood, include longtime friends like Steve Lukather, Michael McDonald, Michael Sherwood, Lenny Castro, Robin DiMaggio, and new friends like Shannon Forrest and Mabvuto Carpenter. Design and photography is by Steve's daughter, Heather, great talent that already collaborated with Toto for the Toto XIV album.

"Someday / Somehow" will be out June the 10th but can be already pre-ordered on Steve's official website www.steveporcaromusic.com .

The opening of the album "Ready or Not", the first single, it's a song dedicated to Steve's sons and in general is an hymn of the love of parents to their children. A key element of this first track is obviously the famous "Porcaro groove", a family trademark: in fact on bass we can recognize notes from the mytical Mike, unreachable as always, while on drums the groove of Shannon Forrest recall very much the style of Jeff mixed with distinguishable percussions of Lenny Castro.

The second tune is entitled "Loved By a Fool", a mid-tempo track, with the Steve's incredible voice combined with his amazing synths and a final solo . Lenny Castro again on percussions and Robin DiMaggio playing drums.

Next is the track that gives the title to the album "Someday / Somehow", a great piano/synth and a touching voice, with choirs from Michael Sherwood. Bass on this tune is from Sam Porcaro, while guitar arpeggios is the work of Jimmy Haun.

The fourth song is "Swing Street". This time vocals are from Michael McDonald. His warm voice paint a journey on the Californian hills, where Steve grew up, with the repeating chorus "down on swing street". Guitar is played by Steve Lukather and on bass is Mike Porcaro. A trumpet final solo of Carl Saunders end this track. The collaboration with Michael McDonald comes from a lifetime friendship, that grew in the Los Angeles studios, passing through "I'll be over you", and the last Micheal's 2014 tour with Toto north American tour.

The fifth song "She's so Shy" is a wonderful ballad sung by Jamie Kimmett, young and talented singer and songwriter, with a great interpretation that payback the friend Steve, who strongly wanted him in this project.

Finally we arrive at the gem of this album, "Back to You", which at the beginning was destined to Toto but never finished by Steve.  The emotion is big listening to the rhythm section of Toto, Jeff and Mike, playing together once again, plus the voice and keyboards of Steve Porcaro. The atmosphere is very much like Toto from the 80's, a unique sound and an exciting groove. Unreachable for anyone!!

Seventh track of the album is "Face of a Girl", a struggling ballad sung by Jamie Kimmett, once again with a superlative interpretation. A very effective percussion loop by Mike Biardi on the entire song gives a sense of growing emotions that reach its top in the guitar solo of Marc Bonilla.

Then "To No One", another great slow track full of deep emotions from the lyrics and Steve's voice accompained by the guitar of Jimmy Haun. It is highly reccomended for the listener an analysis of the words and not just the music from this album: these lyrics are never banal, and in between the lines they hide the great sensibility and elegance of a complete musician like Steve Porcaro.

"Makeup" is a really extraordinary song ! Michael Sherwood's voice capture the attention of the listener in a contagious mid-tempo. Mike Porcaro's Bass and Robin DiMaggio are the foundation of a exciting groove for the entire lenght of the track. We really needed to hear Michael Sherwood in a unique project like this one!

With "She's the One" we comeback to a pure Toto sound! It is a song that would easily fit in an album from the Band during the 80's/90's, with an awesome arrangement and an orchestral exciting finale with magical synths by Steve, the wonderful guitar of Steve Lukather, fantastic percussions of Lenny Castro, the immense groove of Shannon Forrest and the elegant flute touch of Don Markese. What else to say if not "WOW"!!!

"Night of Our Own" is one of the greatest ballad heard these times. Protagonist once again is the warm and biting voice of Michael McDonald, a master interpreter of songs like this one, a unique professional, a gentleman of fine music. Thank you Michael for still giving us great emotions after all these years, Porcaro - McDonald mix is a warranty!

Finally "Painting by Numbers" on of the pearls of the entire album. Singing this song is the dear friend  Mabvuto Carpenter, background vocalits from Toto. The friendship born between Steve and Mabvuto probably convinced Steve to have the talented singer in this new challenge, the interpretation of a ballad in his new solo album. Mabvuto gave a wonderful performance with his "soul" and his impeccable precision in every note. Very exciting at the end the voices of Steve, Mabvuto, Michael Sherwood and Jimmy Kimmett together. Guitars once again are directed from her majesty Steve Lukather.

We conclude our listening with "More Than I Can Take", piano and voice by Steve Porcaro. What to say, a ballad full of emotions ! Shades of sadness, the track seems to be the description of an internal discomfort, of a cruel world that breaks every rule, without pity, but at the end leave the space to a vision of a comeback home, the safe place where to find unconditional love, not caring for what it will be.

This is in few words what you can find in "Someday / Somehow", a mix of emotions, groove, elegance and timeless music. It took some time, but at the end a masterpiece came out, a work of art, not just a music album. Surely you won't have to miss it.

If you look for easy pop music, search somewhere else, master Steve Porcaro is not for you! If you instead want to begin a new journey, the first one as a solo from Steve, close your eyes, press "play", let yourself be captured by the music, lyrics, colours and walk with him.

Thank you for all Steve.

Pre order the album now:

http://eurostore.totoofficial.com/it/someday-somehow.html

For more information visit:

https://www.facebook.com/steveporcaromusic

www.steveporcaromusic.com

www.totoofficial.com

Andrea Ortolan

GGM Staff


ITA – STEVE PORCARO “SOMEDAY/SOMEHOW” REVIEW – 2016

E finalmente è arrivato anche questo fatidico momento, quello di raccontare un altro importante capitolo della Toto Legacy, o meglio, questa volta della Porcaro Family! Eh già, “Porcaro”, un cognome che sa di garanzia, un marchio di fabbrica di quelli indelebili, un cognome che mette i brividi a sentirlo pronunciare, una sorta di richiamo per tutti i musicisti e amanti della buona musica. Questa volta è arrivato il turno di narrare una nuova pagina del racconto, iniziato nel 1979,  del mitico Steve Porcaro, uno dei musicisti più apprezzati di tutto il pianeta. Per prima cosa Steve è un “pianista e tastierista” fuori dal comune, un connubio di tecnica e di eleganza indiscussa, “the Wizard of the synth” come veniva denominato negli anni ottanta all’apice del successo con “la Band”. Secondo, Steve Porcaro è un “musicista”, ma uno di quei musicisti che difficilmente si riescono a scovare al giorno d’oggi! Un musicista tuttotondo, a trecentosessanta gradi, che sa spaziare dal pop-rock, al blues, al jazz per finire infine nel mondo della composizione di importanti colonne sonore. E questo è quello che lui ha continuato a fare in tutti questi anni, una volta presosi una lunga pausa dal gruppo, ha continuato a scrivere e comporre per numerosi artisti, per le colonne sonore di film e serie TV, e naturalmente non ha mai interrotto del tutto la vena creativa per la propria musica da solista. Sì, perché questo è un disco che è venuto alla luce un po’ per volta, mattone su mattone, uno di quei dischi che cresce di stagione in stagione risentendo delle influenze e degli stati d’animo dello scrittore. Terzo, Steve Porcaro è una “persona straordinaria”, disponibile e di un’eleganza indiscussa, segno che contraddistingue l’intera famiglia Porcaro. Ha saputo sostenere il fratello Mike nei momenti più bui e ha avuto la forza ed il coraggio di ridare vigore e nuova linfa vitale alla Band in un periodo particolare, con l’obiettivo di riportare la Band sul palco in nome del mitico Mike sostenendo la fondazione creata per la ricerca contro la SLA. Ed un posto per Mike e Jeff in questo album ci sarà di diritto! Ecco chi è Steve Porcaro, se a qualcuno fosse sfuggito!

Noi del GGM Studios, abbiamo avuto l’onore ed il piacere di incontrarlo lo scorso Febbraio qui in Italia, durante il tour europeo 2016 di Toto XIV, ed abbiamo letto nei suoi occhi l’emozione per l’uscita di questo suo primo lavoro in studio da solista. Ci raccontava per l’appunto che il progetto nasce da lontano, con alcuni pezzi scritti per i Toto degli anni Ottanta e poi non ultimati per l’uscita degli album, progetto accantonato per un periodo, ripreso in mano poi sotto la costante spinta dei famigliari e amici che lo hanno sempre sostenuto ed incitato in questo. Sicuramente si tratta di un album maturo, un insieme di storie che si intrecciano tra loro, emozioni allo stato puro! L’album prodotto dallo stesso Steve Porcaro e co-prodotto dall’amico Michael Sherwood, riunisce gli amici di sempre di Steve come Steve Lukather, Michael McDonald, Michael Sherwood, Lenny Castro, Robin DiMaggio e quelli invece entrati nel cerchio recentemente come Shannon Forrest e Mabvuto Carpenter. Fotografia e Design a cura di Heather Porcaro, figlia di Steve, talento puro che già ha collaborato con i Toto in occasione di Toto XIV.

“Someday / Somehow” sarà in uscita il prossimo 10 Giugno ma è già possibile effettuare il pre-order tramite il sito ufficiale di Steve www.steveporcaromusic.com .

L’apertura del disco è affidata a “Ready or not”, il singolo dell’album, ed è un brano dedicato ai figli di Steve e più in generale raffigura l’inno dell’amore dei genitori per i propri figli. Elemento protagonista della prima traccia è senza dubbio il noto “Porcaro groove”, marchio di fabbrica della famiglia: infatti al basso si riconoscono le note del mitico Mike, insuperabile come sempre, mentre alla batteria il groove di Shannon Forrest ricorda molto lo stile di Jeff mescolato alle inconfondibili percussioni di Lenny Castro.

Il secondo brano si intitola “Loved By a Fool”, una track mid-tempo  dove a farla da padrona è la magica voce di Steve combinata ai suoi strepitosi synth con un solo finale mozzafiato. Le percussioni sono ancora una volta quelle di Lenny Castro e la batteria è di Robin DiMaggio.

Arriviamo poi alla traccia che dà il titolo all’album “Someday / Somehow, un lento piano/synth e voce molto emozionante, con i cori effettuati dall’amico Michael Sherwood. Il basso è opera di Sam Porcaro mentre gli arpeggi di chitarra sono quelli di Jimmy Haun.

Il quarto brano si intitola “Swing Street”. Stavolta la voce di Steve si fa da parte per lasciare posto alla leggenda Michael McDonald. La voce calda di Michael dipinge una sorta di viaggio tra le calde colline californiane, i luoghi d’infanzia di Steve, rimarcando più volte quel piacevole ritornello “down on swing street”. La chitarra è quella di Steve Lukather ed il basso quello di Mike Porcaro. Nel finale anche un bellissimo solo di tromba di Carl Saunders. Quella con Michael McDonald è una collaborazione ed un’amicizia che dura da una vita, dai momenti giovanili nei vari studi di Los Angeles, passando per “I’ll be over you”, sino all’ultimo tour del 2014 di Michael assieme ai Toto durante il tour nord americano.

Il quinto brano “ She’s so Shy” è una bellissima ballata che vede protagonista alla voce Jamie Kimmett, talentuoso e giovane cantante e songwriter, che con una interpretazione magistrale rende omaggio all’amico Steve Porcaro,  il quale lo ha fortemente voluto all’interno del progetto.

Arriviamo finalmente alla vera chicca dell’album, “Back to You”, traccia inizialmente destinata ai Toto e mai ultimata negli anni da parte di Steve. L’emozione è davvero tanta nel riascoltare la base ritmica dei Toto, Jeff e Mike, suonare ancora una volta insieme, il tutto condito dalla voce e dalle tastiere di Steve Porcaro. L’atmosfera è quella dei mitici Toto targati anni Ottanta, groove da pelle d’oca ed un sound davvero unico: inarrivabile per chiunque!!

La settima traccia dell’album si intitola “Face of a Girl”, ed è una struggente ballata cantata ancora una volta da Jamie Kimmett, superlativo anche in questa interpretazione. D’effetto il loop di percussioni di Mike Biardi che fa da tappeto all’intero brano in un crescendo di emozioni che sfocia in un solo di chitarra alquanto musicale di Marc Bonilla.

Si passa poi a “To No One”, altro lento carico di profonde emozioni per quanto riguarda il testo e la voce di Steve accompagnata dalla chitarra di Jimmy Haun. E’ altamente consigliato per l’ascoltatore un’analisi dei testi e non solo delle musiche di tale album: questi testi non sono mai banali, e tra le righe nascondono la grande sensibilità ed eleganza di un musicista completo come Steve Porcaro.

“Makeup” è un brano davvero sensazionale! La voce di Michael Sherwood cattura l’attenzione dell’ascoltatore da subito in un mid-tempo contagioso. Il basso di Mike Porcaro e le percussioni di Robin DiMaggio sono i protagonisti indiscussi di un groove da brividi per l’intera durata della traccia. Quanto avevamo bisogno di sentire Michael Sherwood alle prese con questo progetto davvero unico!uanto

Con “She’s The One” ritorniamo al puro Toto sound! Si tratta di un brano che potrebbe essere stato inserito benissimo in un album della Band negli anni ‘80/90, con un arrangiamento strepitoso e quel finale orchestrale da brividi con i magici synth di Steve,  la stratosferica chitarra di Steve Lukather, le fantastiche percussioni di Lenny Castro, il groove immenso Di Shannon Forrest e l’elegante tocco di flauto di Don Markese. Che altro dire se non “Wow”!!!

“Night Of Our Own” è una delle ballate più belle sentite negli ultimi tempi. Protagonista ancora una volta la calda e graffiante voce di Michael McDonald, un maestro nell’interpretazione di brani come questo, un professionista unico, un vero signore della musica raffinata e di spessore. Grazie Michael per averci regalato ancora emozioni dopo tutto questo tempo, il mix Porcaro – McDonald poi è una garanzia!

Ed eccoci finalmente a “Painting By Numbers”, una delle perle indiscusse dell’intero album. Alla voce ritroviamo il caro amico Mabvuto Carpenter, background vocal con i Toto in questi ultimi anni. L’amicizia nata tra Steve e Mabvuto in questi anni deve aver convinto Steve ad affidare al talentuoso cantante questa nuova sfida, l’interpretazione di una ballad nel suo nuovo disco da solista. E Mabvuto ha saputo ripagare in pieno la fiducia di Steve con il suo animo molto “soul” e la sua impeccabile precisione in ciascuna delle note cantate. Emozionante poi l’incrocio fanale delle voci di Mabvuto e delle background vocal di Steve, Michael Sherwood e Jamie Kimmett. Chitarre ancora una volta affidate alla regia di sua maestà Steve Lukather.

Ed infine, eccoci a chiudere il nostro ascolto con “More Than I Can Take”, piano e voce di Steve Porcaro. Che dire, una ballata voce e piano piena di emozioni, veramente da pelle d’oca! Dalle sfumature tristi, la traccia sembra essere la descrizione di un disagio interno, di un mondo crudele che infrange ogni regola, senza alcuna pietà, ma che alla fine lascia spazio alla visione di un ritorno a casa, il posto sicuro dove poter trovare un po’ d’amore incondizionato, fregandosene per un attimo di ciò che sarà.

Questo è in poche parole ciò che potrete trovare in “Someday/Somehow”, un mix di emozioni, groove, eleganza e musica d’altri tempi. Ci è voluto tempo, tanto tempo, ma alla fine ne è uscito un capolavoro, un’opera d’arte, non solo un album musicale. Di certo non potete perdervelo.

Se cercate del pop scontato, lasciate perdere, il Maestro Steve Porcaro non fa per voi! Ma se avete voglia di intraprendere un nuovo viaggio, il primo vero viaggio da solista di Steve, chiudete gli occhi, mettete “play”, lasciatevi catturare dalle musiche, dai testi, dai colori e camminate insieme a lui.

Grazie di tutto Steve.

Pre order the album now:

http://eurostore.totoofficial.com/it/someday-somehow.html

For more information visit:

https://www.facebook.com/steveporcaromusic

www.steveporcaromusic.com

www.totoofficial.com

Andrea Ortolan

GGM Studios Staff

Ultimo aggiornamento Giovedì 12 Maggio 2016 21:05
 

Mp3 Player

Visit Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter